demologonuovo
Ristorante
La cucina dei colori
Anno
2024
Stato
Progetto
Dimensione
80 mq
Location
Italia
Immagini di
Aurora Cigognetti
La cucina dei colori
Il progetto nasce dalla volontà di creare un ristornante di franchising tipico di cucina libanese. Il concept del progetto nasce direttamente dallo studio delle caratteristiche principali di questi territori lontani: i colori caldi, il tema della condivisione, i materiali naturali sono tutti elementi che vengono ripresi all’interno del progetto.

Le ampie dune che caratterizzano i paesaggi del libano sono riprese come rivestimento per le pareti del ristorante, le quali sono valorizzate da un’illuminazione diffusa a led che mette in evidenza l’andamento curvilineo dei pannelli. Lo spazio è organizzato partendo dal centro del locale: un grande tavolo centrale accoglie i clienti e li invita a condividere il momento del pasto, proprio come accade nelle grandi tavolate in Libano. Attorno a questo spazio centrale sono distribuiti diversi tavoli di dimensioni più ridotte e, verso l’ingresso, vengono posizionate le panche pensate per i pranzi che devono essere di durata più veloce. Viene inoltre creato un angolo dedicato al momento di fine pasto caratterizzato dalla degustazione del thè e dei dolci al pistacchio e cacao, tipici del Libano: la pedana presenta diversi cuscini colorati da vivaci tessuti locali e diversi tavolini attorno ai quali i clienti, a fine pasto, possono regalarsi una dolce pausa.

La cucina è posizionata in modo tale da creare un diretto contatto visivo con i clienti grazie alle ampie vetrate che separano cucina dall’esterno e la sala principale. I materiali che accomunano tutto l’arredo del ristorante sono ripresi dai materiali naturali: il legno dei tavoli e delle contropareti creano un ambiente caldo che viene illuminato da lampade rivestite in terracotta le quali ricordano il materiale delle ciotole dei piatti libanesi.

Il progetto ha l’obiettivo di portare le persone che abitano le grandi metropoli all’interno di una dimensione nuova e avvolgente, lontana dalla città.